L’olivo proviene da Italia, Grecia, Spagna e paesi nordafricani, ma la pianta originaria non nacque né in Italia e nemmeno in Grecia, come si potrebbe pensare, bensì nel vicino Oriente corrispondente all’odierna Turchia. Cresce fino a circa 15 metri, il tronco è contorto e spesso cavo.

Legno molto duro con grana forte, fibra molto aggrovigliata.

L’olivo propone una molteplicità di caratteristiche:

  • Il legno è duro e pesante
  • Difficile da lavorare perché molto duro
  • Si presta molto bene ad essere levigato e lucidato
  • Ottima resa con olio di lino cotto
  • Fibrosità molto irregolare
  • Utilizzato per la produzione di tavoli, parquet, oggettistica, monili, tornitura.

L’olivo ha l’alburno giallognolo e durame bruno variegato nerastro; concede grandi piaceri, come il camminare scalzi su un parquet, trattato con olio e cera, il profumo del suo legno nel camino ardente o il rassicurante odore grasso.

“ Vuoi scoprire gli altri articoli del blog? Clicca qui

Share This